APPARECCHIAMO LA TAVOLA

17. 05. 14
posted by: Super User
Visite: 166

APPARECCHIAMO LA TAVOLA

Care amiche, tiriamo fuori il servizio buono ed apparecchiamo  la tavola nel modo giusto!!!

La tovaglia va sempre ben stirata, quando la stendete sul tavolo deve essere impeccabile,bisogna che sia abbastanza ampia tanto da scendere 30cm nei lati del tavolo, il colore va intonato alle vostre stoviglie ed il tovagliolo, che va messo a destra del piatto, deve essere intonati alla tovaglia, può essere arrotolato e legato con un nastrino oppure semplicemente piegato a triangolo, rettangolo o quadrato. Una tavola che si rispetti deve avere i suoi sottopiatti servono per non lasciare sguarnito il posto del commensale durante il cambio tra una portata e l’altra, si deve intonare al vostro servizio di piatti e de essere più ampio del piatto piano, può essere di diverso materiale vetro, porcellana, argento oppure realizzato all’uncinetto.

I piatti devono intonarsi alla tovaglia ed allo stile che volete dare alla vostra tavola, mettete il piatto piano sul sottopiatto a pochi cm dal bordo del tavolo, tra un piatto e l’altro deve esserci uno spazio di 60 cm. Le minestre vanno servite nel piatti fondi, mentre i primi asciutti ed i secondi nei piatti piani, gli  antipasti ed il dessert nei piatti piccoli. Il piattino del pane va messo a sinistra del piatto. Gli altri accessori sono: la formaggiera che si fa girare tra i commensali e poi la si toglie.

Sale e pepe se ci sono più ospiti se ne possono mettere in tavola anche  più di uno soprattutto ci dovrebbero essere saliere una ogni due posti  mentre l’olio e l’aceto si mettono a tavola solo se c’è l’insalata.

Lavadita se servite pietanze che prevedono l’aiuto delle mani per essere consumate potete portare a fine pasto una ciotola di vetro, che porrete alla sinistra del piatto, contenente acqua tiepida ed una fettina di limone.

Gli stuzzicadenti non si mettono mai a tavola la padrona di casa avrà provveduto mettendo in bagno un contenitore con gli stuzzicadenti ognuno con il loro involucro.

I bicchieri vanno messi davanti al piatto allineati obliquamente spostati verso destra, si mette il bicchiere del vino rosso al centro quello del vino bianco a destra ed il bicchiere dell’acqua a sinistra. Il vino va portato in tavola con la sua bottiglia mentre l’acqua deve essere travasata delle bottiglie e messa in caraffe di vetro distinguendo quella liscia dalla gassata.

In fine potete decorare la vostra tavola con un centro tavola che non deve essere mai troppo ingombrante sia in larghezza che in altezza e soprattutto non troppo profumato perché potrebbe dare fastidio ai vostri ospiti, se volete potete mettere dei segna posto collocati vicino al bicchiere dell’acqua e dei menù  scritti a mano ed appoggiati sopra i tovaglioli di ogni commensale.

Amiche questo è il modo di apparecchiare che una tavola  veniva insegnato  dalle mamme alle figlie  per diventare dei perfetti angeli del focolare … oggi possiamo utilizzare questi insegnamenti quando vogliamo creare un’atmosfera diversa durante i nostri pranzi o cene, una tavola ben apparecchiata farà apprezzare ancora di più il cibo da voi preparato.

  

Le foto presenti in questo articolo ritraggono le creazioni di

 “Ceramica Marta”

https://www.facebook.com/ceramicamarta/?fref=ts

Maria.

 

 

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information